I Confini di Trisa

Cristiano Ciardi

sole_1

Un romanzo fantasy

il romanzo

“I Confini di Trisa” è un romanzo sui dubbi delle persone umili e sull’arroganza del potere, dove è il legame tra la natura e le emozioni a rendere veri gli esseri umani e tenaci le loro azioni. Una storia fantasy con la struttura tipica del sottogenere epico o eroico, senza magia o miti, bensì costruita con spiccato realismo. In un mondo in cui è la natura a governare con severità, plasmando ogni essere vivente costringendolo ad una lotta continua per la sopravvivenza, l’uomo è obbligato a modellare il proprio modo di vivere e la propria società per riuscire a convivere con una realtà primordiale.
È questo lo scenario de “I Confini di Trisa”, in cui il “Regno delle Madri”, nucleo umano nella terra di Prama, riesce a resistere e a crescere, perché fondato sulla costante ricerca di un equilibrio con gli altri esseri viventi. La sopravvivenza del regno dipende dalla capacità di rinnovare questa armonia fondata sulla sacralità della donna, materna nell’accudire i “Figli del Regno”, e sulla convivenza tra le diverse etnie, frutto dell’adattamento del genere umano all’ambiente.

La storia ruota intorno al personaggio principale, Efero, un soldato scelto tra gli altri per guidare il popolo, un prescelto per destino e capacità e da tutti riconosciuto come tale. Il romanzo narra dell’intreccio tra il percorso interiore di Efero e ciò che accade nel Regno, in un tempo di mutamenti oscuri, che porteranno il protagonista a prendere decisioni scomode, talora impopolari, e ad affrontare l’insidia di uomini potenti, determinati a sottomettere il popolo con la paura e il pregiudizio.

Nel suo viaggio incontrerà personaggi che faranno scelte e compiranno azioni, adeguandosi agli eventi o contrastandoli, fino a trovare in lui o un esempio da seguire o un nemico da abbattere. In questa crisi profonda, che mette in luce la vulnerabilità del Regno e degli stessi uomini, cruciale sarà il ruolo di altre creature, fiere feroci dotate di straordinaria intelligenza e socialità, che con la loro presenza porteranno scompiglio nelle scelte, dubbi di coscienza, ma anche una rinnovata saggezza.

Terra di Prama

I luoghi del romanzo

La mappa della Terra di Prama, dove è ambientato “I Confini di Trisa”.

Passa con il mouse in corrispondenza dei marker e comparirà una descrizione tratta dal romanzo.

L'autore

C’era un tempo in cui disegnavo mappe di mondi immaginari, poi scrivevo poche pagine: l’inizio di un racconto fantasy. La prima di queste storie risale a più di dieci anni fa. Ripresi spesso in mano quelle mappe accorgendomi che, nella mia testa, facevano parte di qualcosa di più ampio e articolato. Così, una sera qualunque di tre anni fa, cominciai a scrivere quello che sarebbe stato il prologo di questo romanzo. Creai la Terra di Prama, il mondo nel quale si svolge la storia de I Confini di Trisa, immaginando storie tra le montagne, villaggi di pastori sperduti tra i pascoli, fiumi come confini, montagne invalicabili, coste frastagliate come luoghi di agguati, isole come piccoli regni. Nella Terra di Prama vivono popoli diversi, le cui caratteristiche sono frutto dell’adattamento all’ambiente, al clima e soprattutto all’altitudine, un’idea ispirata da quanto accade agli alberi con il cambiamento dell’habitat. Così è nato questo primo romanzo e ciò che seguirà….

In questi anni ho scoperto che per me la scrittura è un modo per rallentare, per vivere, attraverso i personaggi, luoghi ed epoche diverse, tempi in cui la vita era scandita dalle intemperanze della natura, tempi in cui l’uomo non era un estraneo nel mondo.
A pensarci bene, a spingermi verso la scrittura è stato il desiderio di raccontare storie in cui il genere umano non fosse padrone assoluto e incontrastato, ma immerso in una realtà in cui la natura ha ancora il potere di condizionare la vita quotidiana e di uccidere con spietata equità.
E poi in me è cresciuto il desiderio che hanno coloro che iniziano a scrivere: esprimere pensieri, descrivere reazioni e mutamenti, vissuti in prima persona o accaduti a persone conosciute.
Scrivere questa storia non è stato semplice, ma mi ha dato molto ed è stata una grande esperienza umana e creativa.

Bookshop

Acquistalo su Amazon.it nei formati: Kindle € 5,06 Paperback € 14,50

I lettori dicono

Alcuni dei commenti dei lettori postati su Amazon o sulla pagina facebook “I Confini di Trisa“.
Oppure, se vuoi lascia il tuo messaggio nella Bacheca

G. Monfardini
Ho appena terminato di leggere il libro “I confini di Trisa”. Un fantasy anomalo, toccante e poetico. Le pagine si susseguono veloci ed il lettore si perde in un mondo tanto lontano quanto reale e tangibile. Le immagini ti avvolgono con profumi e suoni tanto da farti desiderare ardentemente di incamminarti per i sentieri che conducono a Zefra o Liunna…
L’autore è Cristiano Ciardi.
Consigliatissimo.!

Anonimo – marzo 2013
“…..un gruppo di uomini dormiva. Solo uno era di guardia…..guardava davanti a sé, perso nel sogno che precede il risveglio. Tra le mani una tazza d’infuso bollente gli scaldava le dita e i sensi, ancora infreddoliti dalla notte passata rannicchiato accanto al fuoco, vigile e ansioso tra un sonno e l’altro….” (I confini di Trisa – Cristiano Ciardi).
Direi che calza a pennello….CRIS Complimenti…è davvero stupendo…una lunga poesia che incanta.

GIULY – 13 dic 2012
La lettura de ” i Confini di Trisa” è stata anzitutto EMOZIONANTE.
Il racconto poi, tanto è accattivante che l’ho divorato in soli due giorni, ma sarebbe bastato anche meno se non avessi dovuto fare delle interruzioni. Bravo Cristiano Ciardi.
Aspetto trepidante il sequel…

Da PISTOLA68 – 20 dic 2012
Ho letto il racconto con grande piacere e con crescente interesse. Bella la storia ed estremamente accattivante il linguaggio usato; con poche parole Cristiano riesce a farti vedere con gli occhi della mente e del cuore stupende, limpide immagini e a fare provare al lettore struggenti emozioni. Lo consiglio spassionatamente, anche a chi non è appassionato di storie fantasy, perché non è solo un racconto ma un viaggio nell’animo umano e nella grandiosa, imperturbabile madre natura. Mi è piaciuto molto.

Da ALEX – 23 dic 2012
La prima cosa che capisci dopo aver letto l’ultima pagina del libro, è che un nuovo mondo si è aperto e che una saga è iniziata. Non mi sorprenderei nel vedere in futuro per “I confini di Trisa”, l’esplosione di un nuovo caso letterario con seguito cinematografico. Complimenti all’autore per aver riportato in auge nella mia mente di lettore il genere Fantasy.

Da ASTIUS – 25 dic 2012
Sarebbe riduttivo affermare che questo romanzo fantasy è godibile e avvincente.
Si susseguono momenti epici di azione a tratti di introspezione dei personaggi la cui riuscitissima caratterizzazione mi ha catturato da subito. La storia è un crescendo di emozioni; si evolve insieme ai suoi protagonisti che non sono mai scontati riservando gustosi colpi di scena.
La mia fantasia ha viaggiato per le terre di Prama, il suo mondo e le creature che lo abitano mi si sono “materializzate” rendendomi impossibile non osservare frequentemente la mappa, interna al libro, per seguire gli spostamenti degli avvenimenti.
Terminata la lettura è rimasto il desiderio di continuare a vivere questa avventura: spero in un seguito!

Da FRANTZ – 06 gen 2013
Mi è’ piaciuto molto ! Un fantasy non tradizionale che parla di un umanita’ debole , impaurita , che ha bisogno di trovare la forza ( e le alleanze ) per superare un mondo ostile . Un fantasy insomma con i piedi ben piantati in terra che non mi ha fatto mai scuotere la testa con vicende improbabili . Non ci si sente mai spettatori di vicende estranee ma il nostro punto di vista è lì , giusto mezzo metro dietro l’elmo di Efero . Lo raccomando.

Da ILARIA – 08 gen 2013
Bello, bello ma più che altro bello!!! ahahah Se non si è capito questo libro mi è piaciuto tantissimo!!! Efero, Muirin, il governatore Crusso, i Santri e tutto il resto mi hanno fatto vivere una bellissima avventura!!! L’autore è riuscito a descrivere scene in modo tale da trasportarmi nel regno, dentro i confini di Trisa! che poi è proprio quello che uno si aspetta leggendo un libro fantasy… Quindi complimentoni allo scrittore e adesso spremersi le meningi perché voglio il continuooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

25/03/13 Di Drighez25
Con i “Confini di Trisa” l’autore ci catapulta nei reali confini dell’animo umano descrivendo in maniera dettagliata ed appassionante un mondo fantasico ma estremamente vicino a quello reale per molti versi.Per tutto il racconto l’autore ti accompagna per mano a vivere un’avventura che ti rapisce e che ti fa affezionare ad ognuno dei suoi particolari personaggi(animali compresi)sin dalle prime righe..La scrittura e’ piacevole e scorrevole e lo scrittore sembra davvero un veterano “della penna”.
Il genere fantasy non è certo il mio preferito ma questo è differente ed unico,praticamente un genere a parte!
Bravo Sig.Ciardi,le faccio i miei più sinceri complimenti!Ed intanto aspetto il seguito…presto però!

DaAriannail 12 giugno 2015
Il libro è ambientato in un mondo fittizio dove la natura è ancora padrona indiscussa e gli uomini sono solo piccole pedine su una scacchiera ben più grande e pericolosa che minaccia costantemente di inghiottirli. Ciò che si apprezza in questo romanzo è lo stile dell’autore, molto bello e curato. La trama è densa di descrizioni, i dialoghi sono distanziati e mai preponderanti. È una narrazione che procede calma e tranquilla, crea atmosfere avvolgenti, in cui il lettore si perde e quasi riesce ad avvertire con i suoi sensi i luoghi evocati. Lo stile è armonico, elegante, suggestivo, ricco di spunti di riflessione sull’indole umana e sulla difficoltà di raggiungere un equilibrio fra l’uomo e la natura. La natura inoltre è uno dei grandi protagonisti del romanzo, viene descritta con dovizia di particolari, ma soprattutto con passione e trasporto. L’amore per la natura e la nostalgia per i tempi in cui l’uomo viveva nel rispetto delle altre forme di vita sono una costante per tutto il romanzo. È una storia che ci fa ricordare le origini e i tempi passati, quando ancora l’uomo e la civiltà erano immerse in un mondo pressoché incontaminato. È un libro originale, ben ideato e interessante.
[pubblicato su amazon.t]

DaLe Secret Girlil 4 maggio 2015
I confini di Trisa, è il primo capitolo di una trilogia, un fantasy realistico fuori dal comune dove a dominare la scena, non sono draghi, fate, folletti o vampiri, ma troviamo come protagonista la natura, insieme ai Santri, animali particolari ed Efero, un prescelto senza poteri paranormali.
La natura viene descritta in modo minuzioso, il Regno di Trisa ed i suoi confini vi stregheranno.
Efero, come dicevo sopra, è il prescelto, ovvero colui scelto per forza ed umiltà, che guiderà i guerrieri della Lancia contro i Santri, occupatori di gran parte del territorio.
Non vorrei rovinarvi la sorpresa, vi posso consigliare di acquistare questo libro perchè, solo leggendolo capirete a fondo i personaggi.
Ciò che ho constatato, è che Cristiano Ciardi, è un vero amante della natura, e sopratutto uno scrittore emergente con gli attributi.
Credo che la morale di questo romanzo, sia rieducare l’ uomo a vivere in contatto ed armonia con la natura e sopratutto con chi in” natura ” vive.
[pubblicato su amazon.it]

Eventi

Play Video
Play Video
Play Video

Contatti

Scrivimi

Se vuoi metterti in contatto con me puoi mandarmi un messaggio utilizzando questo indirizzo email.

Lascia un commento

Se vuoi condividere le tue impressioni sul romanzo puoi lasciare un commento puoi farlo alla pagina «Bacheca»

Chiudi il menu